CNC per prototipi e produzione?

Alcune riflessioni su un tema che fino qualche anno fa non si sarebbe nemmeno posto: fino a che punto le automazioni hanno reso conveniente e profittevole fare produzione in serie e prototipi con le stesse macchine?

Sembrerebbe un'ovvietà ma il passare del tempo inevitabilmente cambia le cose e, per quanto possa sembrare strano le statistiche lo confermano: quasi sempre in meglio.

I computer diventano più veloci mentre i loro prezzi si riducono riducendo di conseguenza in modo esponenziale gli investimenti necessari per rendere rapide ed economiche le operazioni dei software utilizzati nel nostro settore. Allo stesso tempo la tecnologia dei materiali aiutata dalla spietata concorrenza divenuta mondiale consentono di aumentare sempre di più la velocità di penetrazione delle utensili. Allo stesso tempo la ricerca porta alla costante commercializzazione di nuovi materiali dalle caratteristiche tecniche sempre migliori.

Cosa è rimasto invariato? Una cosa è certamente rimasta: il lavoro svolto da personale altamente qualificato resta costoso infatti è difficile applicare upgrade o cambiare le caratteristiche umane con la velocità del progresso tecnologico. Le persone realmente competenti e forti di esperienza sono sempre poche e spesso determinanti anche all'interno di aziende ad contenuto tecnologico.



Ma anche qui quale fenomeno si è verificato? I compiti per i quali la competenza e la qualificazione della risorsa umana erano assolutamente irrinunciabili si sono lentamente e inesorabilmente ridotte spinte da una sottile forza di erosione che ha prima diminuito la necessità di programmazione riga per riga e poi ha creato CAM sempre più avanzati in grado di rendere più facile a persone non straordinariamente esperte l'approccio a pezzi e parti più complessi.

Vogliamo parlare anche dei sistemi di alimentazione automatici delle frese sempre più affidabili e dei punti zero sempre più veloci?

E' molto difficile osservare e commentare la storia per chi la vive da contemporaneo, ma perché non provare quasi come per gioco?

Cominciamo allora a vedere ancora più in la.
Che dire delle teorie che cercano di sviluppare il riconoscimento automatico delle features nei software di CAM ad esempio? Esiste una voce di Wikipedia che parla di questa interessante tecnologia https://en.wikipedia.org/wiki/Feature_recognition e che vi invito a leggere. Dice chiaramente che ancora non ci siamo ma si fa una scommessa facile prevedendo che forse un sistema CAM completamente automatico non ci sarà mai ma tra "tutto manuale" a "tutto automatico" ci sarà un percorso sicuramente inesorabile verso il secondo dei due.


Ridotti i costi di elaborazione dati, aumentata l'efficienza e la velocità di produzione, incrementata la precisione e ridotti i costi del personale qualificato attraverso software sempre più potenti che hanno cominciato a creare i percorsi più efficienti in frazioni di secondo, abbiamo cominciato a vedere macchine CNC che sfornano pezzi a decine, centinaia o migliaia.



E la produzione CNC è fatta di pezzi precisi, forti, del materiale che serve e senza i vincoli di progettazione e di tempi e di diversa filiera legati agli stampi e per questo soggetti a meno compromessi tecnici e operativi. Il prototipo fatto con una moderna macchina CNC a 5 assi in continuo è esattamente identico alla produzione. Il singolo, e non sempre necessario, riposizionamento rapidissimo su punti zero di alta precisione aggiunge errori trascurabili ed una ulteriore riduzione di costi.

C'è stato un momento in cui la stampa 3d additiva ha dato l'impressione di soppiantare lo storico universo delle macchine utensili: posizionamento inesistente, stampa direttamente dal file CAD senza la noiosa interazione dei CAM ed il suo necessario bagaglio di competenza tecnica e costi. Sicuramente prototipi meno costosi, ma di che valore effettivo?

Che senso ha fare un prototipo se questo non avrà le caratteristiche tecniche del pezzo finale e non può essere utilizzato per il collaudo funzionale oltre a essere spesso più costoso?

Noi di Weerg vi trasferiamo tutti i vantaggi di una produzione ottimizzata con software e tecnologie high-end che lavorano solo in 5 assi in continuo, tutto ciò unito a tempi di consegna che partono dalle 24 ore dall'ordine.

Per verificare in tempo reale i vantaggi che offriamo in termini di costi e tempi potete fare un preventivo istantaneo cliccando qui: saprete entro un tempo inferiore ai 10 secondi da adesso se produrre prototipi e tirature con il top che offre il mercato è conveniente o meno per le vostre esigenze.