Close
PROMO in CORSO
PREVENTIVO ISTANTANEO
PROMO in CORSO
PREVENTIVO ISTANTANEO
Fabio Trotti Sep 15, 2021 8 min read

PEEK: Tutto sul Polimero Plastico con Proprietà Pari all'Alluminio

Cos'è il PEEK?

Il PEEK (polietere etere chetone) è un polimero termoplastico organico appartenente alla famiglia dei polieterchetoni, denominati spesso re dei polimeri, grazie ad un fantastico mix di altissime proprietà meccaniche, termiche e chimiche.

Quali sono le proprietà del PEEK?

Presenta una resistenza alla trazione con valori che approcciano i 100 MPa, come alcune leghe non ferrose ma con una bassa densità di 1,30 g/cm^3 contro i 2,8 g/cm^3 delle leghe leggere di alluminio. L’unione dell’alta resistenza meccanica e della bassa densità lo rendono un candidato formidabile per sostituire leghe metalliche, consentendo allo stesso tempo di realizzare geometrie complesse grazie alla versatilità della fabbricazione additiva.

paek-filaments-en

 

Come si lavora il PEEK?

Il PEEK infatti, seppur difficile da processare, si presta alla fabbricazione additiva di tipo FDM a filamento. La stampante necessita di temperature di lavoro molto elevate di oltre 400°C di ugello e almeno 70°C di camera riscaldata, non raggiungibili dalle macchine consumer. Inoltre questa tecnologia, implementata in stampanti industriali, permette di creare i supporti di un materiale dedicato e facilmente rimuovibile alla fine del processo di costruzione. Questo elimina i vincoli progettuali dettati da sottosquadri, canali interni e geometrie complesse.

Quali sono gli stati del PEEK?

Il PEEK può avere due diversi stati cristallini:

Peek Naturale

  • amorfo - riconoscibile dal colore ambrato è caratterizzato dalle catene che lo formano disposte in modo non ordinato. Si differenzia per una maggiore duttilità e resistenza agli impatti, ma con una temperatura massima di utilizzo più bassa.

  • semicristallino -riconoscibile dal caratteristico color pelle, ha proprietà meccaniche e chimiche leggermente migliori ma esibisce un comportamento più fragile. E’ lo stato ideale per applicazioni ad altissime temperature in quanto arriva a resistere a temperature di utilizzo fino anche a 250°C.
    Peek Cristallizato

 

 

 

 

 

Per cosa viene utilizzato il PEEK?

Questo interessante polimero viene usato in vari ambiti in cui i componenti sono impiegati in condizioni gravose e in ambienti difficili, come l'aerospazio per la fabbricazione di componenti strutturali, cover, isolamenti oppure in ambito medicale in quanto considerato biomateriale avanzato, in impianti e protesi.


Potete visionare le schede tecniche del PEEK qui e se pensate che il PEEK sia il materiale giusto per il vostro porgetto, potete valutare subito il costo caricando il vostro file qui.

Se avete ancora dubbi, domande o necessitate informazioni aggiuntive, il nostro team di esperti è gratuitamente a disposizione per supportarvi nella scelta: contattateli qui per parlargli del vostro progetto e quali dubbi avete relativamente al materiale di realizzazione.

avatar

Fabio Trotti

3D R&D Manager

ARTICOLI COLLEGATI